• Telefonaci
    +41 22 344 26 20
  • Email
    cae-ginevra@bluewin.ch
  • Dove siamo
    Rue du Vuache 3 1201 Genève

I corsi di lingua italiana al Festival di Sicilia

Il ricco programma del recente festival di Sicilia che si è tenuto a Ginevra dal 18 al 20 marzo 2022 nell’ampia e accogliente Salle des Fêtes di Carouge, organizzata dalla Società delle Associazioni Italiane di Ginevra (SAIG), ha visto la partecipazione di una rappresentanza di alcune studentesse della scuola Ponte di Palagonia, in provincia di Catania, che fanno parte del gruppo folcloristico della scuola e, durante il festival, si sono esibite con balli folcloristici per valorizzare il patrimonio storico e culturale siciliano all’estero.

ballo folcloristico

Le ragazze sono state ospitate nelle case delle nostre insegnanti Filomena Anzalone e Serena d’Albis e hanno potuto avere un’esperienza diretta della città e della vita di Ginevra. La loro presenza a Ginevra è stata anche occasione per conoscere la realtà dei corsi di lingua italiana promossi dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e organizzati dal Consolato Generale d’Italia a Ginevra insieme all’ente promotore Comitato di Assistenza Educativa.

Nella giornata precedente all’inizio del Festival di Sicilia, le studentesse siciliane e gli studenti del corso di italiano del Cycle di Marais-Onex, accompagnati e coordinati dalla loro insegnante, Prof.ssa Bianca Maria Marchese, hanno fatto una lunga passeggiata per la Vielle Ville e il centro storico di Ginevra, mentre gli alunni dei corsi di italiano illustravano alle ragazze siciliane e alle loro insegnanti tutti i punti salienti della città e gli eventi storici ad essi legati. Alla fine della visita guidata gli allievi dei corsi italiano hanno regalato alla scuola ospite una guida turistica di Ginevra preparata da loro: “A zonzo per la vielle ville di Ginevra.” Per i ragazzi del corso di Marais-Onex è stata una bella occasione per mettere in pratica -sul campo- quanto hanno imparato nel corso di italiano.

Il festival è stato allietato -oltre che dai balli folcloristici delle ragazze della scuola- da diversi gruppi musicali e da una rappresentazione di Pupi siciliani che hanno suscitato un grande interesse da parte di grandi e piccini. Particolarmente interessante è stata la “lezione” dei pupari che hanno spiegato la storia dei pupi, come si costruiscono e come si muovono dando la possibilità di vedere le marionette in azione da vicino.


E per finire, ma sicuramente non meno importante, il Festival ha offerto a tutti gli allievi dei corsi e ai loro genitori che hanno risposto all’invito, la possibilità di assaggiare prelibatezze quali il pesto siciliano, la caponata, le arancine e i cannoli.

 

Tre giornate intense che hanno visto la cultura e le tradizioni siciliane al centro di un grande evento. Resta per tutti il ricordo di una bella festa all’insegna dell’allegria coinvolgente e dell’alto valore culturale e gastronomico.

Giorgio La Rocca
Dirigente della scuola consolare di Ginevra

Arrividerci all’anno prossimo!

Lascia un commento